Dare la possibilità ai rifugiati nordcoreani di farsi sentire

PSCORE può accogliere ricercatori e organizzatori che vogliono contattare i disertori nordcoreani. Per migliorare la situazione sui diritti umani in Corea del Nord, sono necessarie più ricerche e sostegno. La comunità dei disertori vuole spesso contribuire a perseguire questo obiettivo.

Nonostante ciò, i disertori nordcoreani sono troppo pochi per gestire la domanda di interviste. Ciò porta un grave peso sulle loro spalle, ecco perché è necessario ricompensarli per il loro tempo e i loro sforzi.

Sfortunatamente, non appena arrivati a Seoul, i disertori nordcoreani si ritrovano a fronteggiare problemi economici. Ecco perché una ricompensa potrebbe alleviare loro qualche difficoltà che si può verificare portandoli via dal loro lavoro o facendo affrontare loro viaggi lunghi al di fuori delle ore lavorative.

  • Intervista attorno ai 50,000₩ all’ora escluse l’organizzazione e le spese di traduzione

E’ importante ricordarsi che prima di registrare o fare un video è necessaria l’approvazione e il permesso dei disertori.

Mantenere il loro anonimato è fonamentale: i loro nomi devono essere cambiati e i loro volto sfuocati in ogni fotografia. La ragione principale di questa anonimità è dovuta al fatto che i loro cari sono ancora in Corea del Nord e potrebbero ricevere una punizione al loro posto. Tra l’altro, una volta fuggiti dalla Corea del Nord, spesso i disertori soffrono di disturbo post traumatico da stress (DPTS) e continuano a temere per la propria libertà.

Per favore contattaci se sei interessato.

Per fare richiesta, mandaci una tua presentazione (chi sei, qual è il tuo scopo e chi è l’interessato da intervistare) e una bozza del tuo piano per comunicare con uno o più disertori.

A quel punto valuteremo la tua richiesta e risponderemo il prima possibile.